Un Padre Psicopatico

L’effetto “Sole Nero”

Ho chiamato l’azione dello psicopatico in famiglia effetto “Sole Nero”, perché fa sì che tutto il sistema familiare giri intorno a lui, come fossero pianeti intorno a un sole. A differenza però del Sole, che dà luce, dà energia, dà vita e permette lo sviluppo degli individui, lo psicopatico prende l’energia altrui, ‘opacizza’ le persone, impedisce lo sviluppo dei membri della famiglia, esercita un potere intenso. Sono come ‘vampiri energetici’, devitalizzano.

https://artedisalvarsi.wordpress.com/2016/02/18/il-sole-nero-uno-psicopatico-in-famiglia/

 

Being the daughter of a psychopath parent (my father) I have a box full of experiences and emotions to write down.

  • First of all , it takes quite some time to come in terms with the fact that your own parent is a psychopath. It took me a long time too. Initially, the thought itself used to make me shudder. Even now the entire scenario appears to be scary but a bit less than before.
  • It makes me feel powerless and helpless. Since, the psychopath is my own parent I can neither hate him nor love him. I can neither hurt him nor report him. All I do is live with an unusual helplessness.
  • I am always left bewildered. At some instances he amazes me with his unconditional love and care. And at the next moment things might turn sour. It’s impossible to predict what is going to come from him next.
  • A Psychopath always has the tendency to control and manipulate people for he/she feels that he/she is the supreme. Hence, you are caged/jailed and your psychopath parent serves as the jailer. He/She might exercise any kind of control over you(Physical or mental). He serves orders and you are bound to follow. And if you follow not, the consequences are disastrous.
  • Putting up with a psychopath’s temper is near to impossible. Rage and vehemence become common affairs at home. I have grown with this.
  • You eventually become sick of your parent’s superficial personality. There is a completely different mask of charm my father wears outside the home. And outside home I and my family have got no other way than validating his sanely charming personality. This sucks!
  • You live with a perennially increasing terror. Abuses are very common from a psychopath. Yes, a psychopath will refrain not, even from abusing his/her own child. A psychopath is a guilt-free individual. He/She might hit,harm or abuse you and he/she will do that without any guilt.
  • And lastly the most terrifying part is your psychopath parent perceives himself/herself to be absolutely normal. This makes things really difficult for you and your other parent. A psychopath will neither agree for a medical check-up nor will let you seek any medical help. A vicious trap it is!

Anonymous
https://www.quora.com/What-is-it-like-to-be-a-son-or-daughter-of-a-psychopath#


“Lo psicopatico ed i suoi rapporti parassitari, lo sfruttamento emotivo/economico degli altri.”

“Disaffezione con relazione ai figli o educazione molto punitiva. Lo psicopatico non vuole bene a nessuno, spesso sfrutta i figli per crearsi un alibi, triangolare, mancare al lavoro, esibirli come un trofeo, plasmarli alla sua immagine e somiglianza o svalutarli quando non lo sono, ecc.:”

“Comportamento erratico: è impossibile comprendere gli stati d’animi di un perverso, l’umore del giorno, cosa intende fare. Lo psicopatico ama seminare tensione, vivere alla giornata, cambiare programma in continuazione e indurre gli altri ad alterare i loro piani e programmi per inseguirlo ovunque. Le persone imparano a indovinare il suo umore del momento, inoltre, se contraddicono i suoi piani dovranno subire la sua vendetta.”

“La bugia dello psicopatico, invece, è fredda, premeditata, armata da uno strategico perfezionismo per portare a termine la concretizzazione delle sue particolari necessità.”

“Lo psicopatico mente con l’intero corpo, è un eccellente attore, dice le sue bugie con assoluta naturalezza, guardando negli occhi, può fingere tenerezza, solidarietà, lealtà, persino piangere, tuttavia sempre a “beneficio” delle sue necessità atipiche, con i suoi simulacri sentimentali si “camaleontizza”, quando fa da eco alle necessità dell’altro diventa molto percettivo, scommette e subito “raccoglie” il profitto ottenuto con fredda calma, dilapidando senza importarsi di chi abbia eletto come preda”

“Hanno un’innata capacità di fare gli offesi e di umiliare gli altri. A loro non basta “girare la frittata” per far capitolare gli altri: esigono anche una serie di scuse dopo essere stati “offesi ingiustamente”.”

“Portano le persone a vivere situazioni limiti: i sopravvissuti agli abusi psicopatici si ritrovano spesso ad affrontare debiti, malattie, rotture dei legami familiari e di amicizia”

https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/11/04/lo-psicopatico-ed-i-suoi-rapporti-parassitari-lo-sfruttamento-emotivoeconomico-degli-altri/

A psychopath is an addict. He is addicted to power. His power is acquired by gaining access to our emotions. He is keenly aware of this and needs to constantly test to make sure we are still under his control. He needs to know that we are still eager to do his bidding, make him happy and avoid his wrath. He needs to create drama so he can experience the power of manipulating our emotions. As with any addiction, it is exhilarating to the psychopath when he gets his supply of emotional responses. The more times he experiences a reward for his dramatic behavior, the more addicted he becomes. Conversely, when the reward stops coming, he becomes agitated. He experiences oppressive boredom and he will counter it by creating more drama. If we stay the course and show no emotions, the psychopath will eventually decide that his toy is broken. It doesn’t squirt emotions when he squeezes it anymore! Most likely, he will slither away to find a new toy.

http://180rule.com/the-gray-rock-method-of-dealing-with-psychopaths/

“Per provare il proprio coraggio possono cercare il pericolo e la conseguente punizione, anche se non è la regola. La punizione, tuttavia, dimostra soltanto ciò che loro inconsciamente credono di meritare. L’empirismo dimostra che si tratta di una punizione che non ha alcun effetto deterrente per lo psicopatico amorale poiché, sin dal primo momento, egli la riceve come un eccitante sfida, come un valore aggiunto che incita la sua condotta deviante sempre di più.”

https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/12/03/il-terra-terra-degli-psicopatici-quotidiani-parte-i/

“seminano zizzania e macchinano calcoli che permettono di meglio manipolare le persone.”

“dovete fare come dice lui ma se qualcosa va storta la colpa è vostra”
“La disonestà e la particolare falsità di questo tipo di psicopatico si stendono anche al suo Sé.  L’attenzione che gli altri dedicano a lui è una conseguenza delle sue manipolazioni, anziché da qualche personale competenza o talento. Raramente manifesta genuino interesse per gli altri. Anche se hanno imparato a manipolare le persone per sentirsi amati, quando si guardano allo specchio non si vedono come dei manipolatori perché convinti sulle loro buone intenzioni e fieri di seminare intrighi e zizzania “a fin di bene”. A prescindere dalle innumerevoli crepe della sua personalità, lo psicopatico falso ha energia a sufficienza (grazie alla vampirizzazione degli altri) per tutelare ampiamente ed esclusivamente i suoi interessi. Risultato: sono falsi non solo con gli altri, ma anche con loro stessi.

Nonostante occultino prepotentemente il loro tallone d’Achille con dosi massicce di superficialità, gli psicopatici falsi sono terrorizzati dalla possibilità di essere visti dagli altri come persone deboli e indecise. Per questo quando leggermente confrontati o soggetti a qualunque tipo di pressione si sentono braccati e bramano vendetta. La loro superficiale affabilità è molto precaria, di modo che partono per l’attacco svalutando immediatamente chi abbia osato toccare i tasti sensibili, i buchi della loro personalità. Raramente perdono il controllo, ma quando ciò avviene le esplosioni di collera sono indimenticabili.”

https://artedisalvarsi.wordpress.com/2015/12/03/il-terra-terra-degli-psicopatici-quotidiani-parte-i/

“Il suo sguardo è molto controllato e controllante, spesso fissa per imporre la sua volontà. Gli occhi possiedono una duplice funzione : sono un organo visivo (guardare), ma anche un organo di contatto con gli altri (vedere in profondità). Lo psicopatico possiede occhi vivaci che guardano tutto, ma che non “vedono” i loro interlocutori. Il blocco oculare impedisce o distorce il contatto affettivo con gli occhi. Gli occhi sono lo specchio dell’anima ed esprimono i sentimenti e le emozioni. Lo psicopatico esprime con l’elevazione del cingolo scapolare e l’espansione della gabbia toracica: “Io, Io, lei non sa chi sono io!”. Nega i sentimenti, si allontana dal suo vero sé e investe le sue risorse energetiche nella sua immagine. Lo psicopatico non va mai in terapia se non per necessità.”

“Nella lettura del corpo si osserva nello psicopatico un flusso energetico invertito, cioè dalla testa agli arti inferiori, mediante il reclutamento difensivo dell’energia dalla parte superiore del corpo (testa, torace, collo), iperenergizzati, per compensare e nascondere la debolezza e l’instabilità delle gambe. Infatti, le sue ginocchia non si flettono e gli arti inferiori, durante gli esercizi bioenergetici, non vibrano. Queste forti tensioni muscolari dissociano la coscienza dalle sensazioni, mentre la tensione diaframmatica e pelvica dissocia la sessualità dalle emozioni di amore, in altre parole lo psicopatico è controllato dal potere della testa. L’energia non può scendere al cuore, ai genitali ed alle gambe perché il grounding lo renderebbe facile preda dell’intimità, che lo psicopatico vive come: “essere in balia della seduzione della madre”.”

http://www.mediazionefamiliaremilano.it/psicologia/bioenergetica_psicopatico.shtml”

“Parliamo spesso del ruolo dello psicopatico nella famiglia, ma non si dichiara mai la verità sul danno commesso dalle complementari quando madri. Poiché di solito il peso maggiore viene sopportato da loro, i figli restano in balia di una persona che a un certo punto smette di lottare per loro pur di mantenere il suo rapporto con lo psicopatico che, a sua volta, confonde totalmente la mente fragile di bambini che hanno preso per buoni parametri di comportamento “anormali”. ”

“Perché, se accettiamo che la psicopatia sia un modo di essere, come inquadriamo la complementare? Anche lei produce i suoi danni, e fa anche peggio, perché protegge e rende possibile l’azione psicopatica sui figli, costringendo i suoi bambini a ubbidirlo, ribaltando la loro vita per lui.”

https://artedisalvarsi.wordpress.com/2016/05/19/miei-figli-miei-rivali-madri-che-proteggono-psicopatici/

 

Life Learned Lessons

1) Time passes much more quickly than you realize.
2) If you don’t take care of your body early then it won’t take care of you later. Your world becomes smaller each day as you lose mobility, continence and sight.
3) Sex and beauty fades, but intimacy and friendship grows.
4) People are far more important than any other thing in your life. No hobby, interest, book, or work is going to be as important to you as the people you spend time with as you get older.
5) Money talks. It says “Goodbye”. If you didn’t plan financially for your old age when you are young you will wish you had.
6) Any seeds you planted in the past, either good or bad, will begin to bear fruit and affect the quality of your life as you get older for the better or the worse.
7) Jealousy is a wasted emotion. People you hate are going to succeed; people you like are going to sometimes do better than you did. Kids are going to be smarter and quicker than you are. Accept it with grace.
8) That big house you had to have becomes a bigger and bigger burden even as the mortgage gets smaller. The cleaning, the maintenance, the stairs, all of it… becomes less attractive every day. Your possessions own YOU.
9)  You will badly regret the things you DIDN’T do far more than the things you did that were “wrong” — the girl you didn’t kiss; the trip you didn’t take; the project you kept putting off; the time you could have helped someone. If you get the chance – do it. You may never get the chance again.
10) Every day you wake up is a victory.
Bonus: It’s never too late to become what you wanted to be or might have been if you START RIGHT NOW!
11) What people think of you is none of your business. Ignore them, whether it is good or bad, and keep your eyes on your goals. The biggest liar in the world is “They say…”.

Isterica

“Hysteria is not a diagnosis nor is it a solution, but simply it is another tactic of manipulation and control – control over the psychological nature of women as well as the biological nature of women.”

https://en.wikipedia.org/wiki/Hysteria

“The Technology of Orgasm
“Hysteria,” the Vibrator, and Women’s Sexual Satisfaction”

https://www.nytimes.com/books/first/m/maines-technology.html

http://www.mediazionefamiliaremilano.it/psicologia/donna_isterica.shtml

“When I was little, my family, at one point, decided to replaced the bidet‘s faucet from the standard jet-flow to a waterfall-like one, which allows you to fill the bowl and manually rinse yourself but not to have a jet flow directly on your body. Later, my mom, one time explained to me why we had to change, accusing me of mis-using the old typed faucet in ‘that way’ which later I realized she meant for sexual stimulation.”

“Later my father would accuse me of being: Hysterical, any time I would display my disapproving emotions or cry for what I wanted, or simply cry from being abused. I had no idea what it meant, but he would also prevent my mother from helping me.”

“My father also made my mother to have a Hysterectomy so that she would not be ‘moody’ any more.”

“Riguardo la fase genitale/edipica occorre ricordare che i genitori spesso non si limitano a rifiutare la sessualità del bambino. Lo minacciano, soprattutto con gli sguardi e con il tono della voce. “

Alexander Lowen, Paura di vivere, capitolo II, pag. 61, Astrolabio, Roma, 1982

 

 

The Day They Tried To Kill Me

Conoscere la Paurail_570xN.911232879_223e

Lottare fino all’Ultimo

Ferite

Incapacità di Agire

Oblio

Il Prezzo da Pagare

 

“I cant shake that fear. Maybe it was the fact that no one did anything. Maybe it was feeling so publicly and helplessly humiliated. Maybe it was the fact that I didn’t realize how vulnerable I was, running on a sunny beautiful day. Or just the blatant disregard for my person. Who knows, but it was terrifying.”

Connie Hammis, Homeless to Harvard to Homeless